lunedì 16 febbraio 2009

Blitz della Summit parte 2



Di seguito pubblichiamo alcuni stralci della lettera che il Sindaco di Volterra ha inviato qualche settimana fa alla produzione di New Moon.
Nei prossimi giorni contiamo di poter pubblicare per intero la corrispondenza:

"Chi vi scrive è il Sindaco di Volterra, la città italiana che Stephenie Meyer e una fortunata combinazione di eventi hanno voluto al centro delle vicende di fantasia della saga di Twilight, in particolare del secondo libro: "New Moon"...[...]...
Vi sarà certamente noto il fatto che la Meyer ha prima ideato il clan dei terribili Volturi, poi immaginato e scritto il capitolo della corsa di Bella e Alice Cullen per salvare l'amato Edward, e, solamente dopo tutto ciò, ha consultato la mappa della Toscana trovando il nome di "Volterra".
Dice la stessa Stephenie Meyer: "Sono corsa subito sul sito di quella città e mi è preso un colpo. Infatti la piazza con la torre dell'orologio di cui avevo scritto sul libro, mi si era materializzata sul monitor ! E' la Piazza dei Priori! Se ci penso ho ancora i brividi.. allora ho intitolato quel capitolo "Volterra", e ho deciso di presentare il libro in questa città. Poi a dire il vero, ero curiosa di vedere dove vivono i Volturi ! E sono arrivata qua: un luogo davvero meraviglioso!"
Una scelta casuale che si è rivelata un segno del destino, come quella di Luchino Visconti, che nel 1965 vinse il Leone d'oro al Festival di Venezia con "Vaghe stelle dell'orsa", ambientato a Volterra.
La nostra città non è solo una "caratteristica cittadina medioevale" come tante altre in Toscana.
E' una gemma di arte e storia, è la capitale mondiale degli Etruschi, il popolo del dio "Voltumna", forse la civiltà più misteriosa che la storia ricordi.
E' una delle città della toscana più note e visitate dai turisti statunitensi dopo Firenze, Siena e Pisa con centinaia di migliaia di presenze ogni anno.
3000 anni di storia etrusca, romana e medioevale adatti a "nascondere" la millenaria presenza dei Volturi.
E' per questo che Stephenie Meyer se ne è subito innamorata e che gli innumerevoli fans di Twilight in tutto il mondo hanno riempito i loro blog di fotografie di Volterra.
Ogni volta che facciamo una semplice ricerca su Google o su YouTube restiamo stupiti dall'affetto che i lettori di New Moon dimostrano per la nostra città.
Abbiamo letto le loro centinaia di email, li abbiamo accolti a Volterra, e ci siamo accorti che per loro non è solo "la città dei terribili Volturi", ma rappresenta il luogo dove Giulietta salva Romeo e il loro impossibile amore ritorna a vivere.

Ed è questo, a nostro parere, uno dei punti chiave di New Moon.
Quel luogo, Volterra, esiste realmente, e chi ha lo ha immaginato leggendo il libro vuole anche toccarlo con mano e vederlo sul grande schermo.

Quale città della Toscana o del mondo intero è più adatta a rappresentarla se non Volterra stessa?...[ ]


La lettera continua in un tono allo stesso tempo cordiale e appassionato.
Ci giungono voci di una fantomatica risposta per iscritto della Summit, ma per ovvi motivi di decenza e riservatezza le fonti rimangono sul vago.

La partita è ancora tutta da giocare, ma la domanda è sempre la stessa, quella lapalissiana che anche il Sindaco di Volterra pone:

Quale città della Toscana o del mondo intero è più adatta a rappresentare Volterra se non Volterra stessa?


Fonte: newmoonvolterra.com

1 commenti:

federica ha detto...

c è moltissimo sentimento in questa lettera....speriamo venga accolta con i dovuti provvedimenti ehehehehe

Posta un commento